Prepper sei un povero illuso, non ti salverai e ti spiego perché

Pensi di salvarti perché hai i soldi o peggio ancora conoscenze d’accatto acquisite sulla Rete? È improbabile che tu riesca nell’impresa persino se sei un danaroso prepper, come i big della Silicon Valley che di recente hanno costruito bunker in località (semi)segrete. E non ci riuscirai almeno per tre ordini di problemi.

Le scelte di sopravvivenza devono basarsi su modelli previsionali, quali?

sopravvivenza
Fonte goldenmoments.it

Il primo: i fenomeni sociali complessi prevedono modelli previsionali complessi. È un principio di psicologia sociale. Su quale modello è elaborato lo scenario post-apocalittico che l’abbiente prepper intende fronteggiare? Chi ne è l’autore e quale tipo di apocalisse è stata considerata?

Porsi in salvo rifugiandosi in un bunker può rivelarsi una solenne stronzata. Come puoi immaginare è difficile originare una previsione verosimile sulle connotazioni del panorama che andrà a dipanarsi in seguito al rovinoso episodio (ammesso e non concesso che s’indovini l’evento stesso, improbabile). Potrebbero proprio i bunker essere le prime, o le seconde, strutture a venire prese d’assalto.

Qual è la qualità di vita che attende il prepper e quali conseguenze avrebbe?

Il secondo: la qualità di vita. Che esistenza è quella condotta con pochi viziati paranoici a 20 metri sotto il livello del suolo? La depressione sarebbe solo l’antipasto dell’amara refezione in cui si declina la prospettiva del prepper.

La convivenza sarebbe difficile se non implausibile mentre avrebbero diretta incidenza una realistica escalation di violenza e autolesionismo, a meno, nel breve periodo, di pesanti razioni di psicofarmaci.

Rifugiato sì, ma per quanto? Il tempo

Terzo: il fattore tempo. L’uomo non è fatto per vivere sottoterra, malgrado ciò gli dia l’impressione d’offrire sicuro rifugio. Presto o tardi l’esule dovrà tornare in superficie misurandosi con ciò che è rimasto vivo, se ne ha le palle e gli strumenti, cosa tutt’altro che scontata.

Cosa potrebbe accadere a un giovane ricco che esce dopo anni di internamento volontario ed è costretto a confrontarsi con il resto del mondo, fortificato dal cataclisma e incattivito dalla miseria? Altro scenario aperto a infinte letture.

Il denaro non ti assicura di sfuggire alla morte

morteLa paura della morte alimenta il prefigurarsi del futuro. Vorresti sfuggirle grazie al denaro, perché i mezzi tecnici rientrano nell’espressione di una possibilità economica, a quattro tecniche d’accatto lette su qualche squallido blog di appassionati o a una casa isolata in campagna? È un’ambizione inconcludente.

Se mai ci sarà uno scenario da fine del mondo sarà difficile orientarsi figurarsi prevederlo e, preventivamente, organizzare la propria sopravvivenza.

Preoccupati di come vivi non di come evitare la morte in un mondo immaginario. Tira fuori i coglioni nella quotidianità invece di pensare di acquistare bunker, anche perché presto o tardi la morte comunque arriverà.

Memento mori, con o senza fine del mondo, coglione! E pensa che finora mi sono riferito (quasi esclusivamente) alle possibilità riservate ai ricchi, non pezzenti come te. Sei spacciato.

701 total views, 2 views today

Prepper sei un povero illuso, non ti salverai e ti spiego perché ultima modifica: 2017-02-14T08:25:13+00:00 da Iacopo Bernardini

3 comments on “Prepper sei un povero illuso, non ti salverai e ti spiego perché

  1. solo un commento, prima di scrive determinate cose bisogna informarsi, leggere, chiedere, ma non al primo che passa per strada

    1. Ciao, nell’articolo ci sono le fonti cui faccio riferimento. Se poi hai delle tue contro-argomentazioni in relazione ai tre punti centrali del pezzo, falle pure conoscere a me e agli altri lettori

  2. se si fa riferimento alla testa giornalistica, posso tranquillamente e dire che, come molti altri mezzi di informazione, con molta superficialità, ha scritto articoli prendendo l’esempio sbagliato ovvere quello degli “Apocalittici” made USA, e se ti dicessi che “tua/mia nonna è un prepper” è una citazione di un articolo in cui viene ben deliniato chi e cosa sono realmente i prepper

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *